Si preannuncia come una delle mostre più interessanti dell’estate fiorentina The elegance of speed on show fino al 16 settembre a Palazzo Pitti di Firenze, Andito degli Angioini.

La mostra a Palazzo Pitti

Straordinaria selezione di 90 scatti dellArchivio Storico Foto Locchi, che contiene oltre cinque milioni di immagini sulla storia di Firenze e della Toscana, dagli anni Trenta ad oggi, frutto dell’attività della bottega omonima.

Dopo l’esposizione del 2017 “Fashion in Florence” dedicata alla nascita del sistema moda italiano a Firenze, questo secondo evento documenta la storia d’amore fra Firenze e l’automobile. La città toscana che è così sensibile alla bellezza si lascia incantare dalla velocità e dall’eleganza dei nuovi bolidi. Secondo Eike Schmidt, direttore delle Gallerie degli Uffizi viene spontaneo, guardando le foto dei primi bolidi, osservandone il design e la sua evoluzione, con le curve della scocca che si fanno via via sempre più morbide e slanciate, pensare a quello che stava accadendo nel mondo della scultura contemporanea, e alla sua interazione estetica con l’industria automobilistica.”

Magnifici scatti illustrano la passione toscana per le corse automobilistiche, qui un’immagine del 1947 della griglia di partenza del Gran Premio delle Cascine

1947_L544-8, 20 luglio 1947,GRAN PREMIO DELLE CASCINE, La griglia di partenza della gara vede allineate Stanguellini e due Ferrari 125s in versione Sport e Formula rispettivamente affidate a Franco Righetti e Franco Cortese. 

Foto Locchi/©Archivio Foto Locchi

E ancora le automobili per le strade fiorentine

1934_L56-10, Giugno 1934,VIA CALZAIUOLI, Una grossa berlina dalle linee molto moderne transita nella centrale via Calzaiuoli,                                     Foto Locchi/©Archivio Foto Locchi

Non mancano cimeli come caschi e tute dei piloti e un bolide in miniatura che Enzo Ferrari fece preparare per il figlio Pietro nelle officine di Maranello.

Mostra affascinante diretta da Alessandra Griffo e curata da Alessandro Bruni, Erika Ghilardi e Matteo Parigi Bini, e realizzata con il contributo di Fondazione CR Firenze, alla quale seguirà, sorpresa, il prossimo anno una dedicata ai ricordi della Fiorentina.

Please follow and like us:
20