E’ arrivato alla sua XXVIII edizione il Premio Fiesole Narrativa Under 40, uno fra più importanti premi letterari italiani per la giovani autori.

Nato quasi trent’anni fa su iniziativa di un gruppo di intellettuali fiesolani, il premio si propone l’obbiettivo di promuovere nuovi scrittori, lanciandoli verso una definitiva consacrazione nel mondo della letteratura italiana e negli anni è stato assegnato ad autori che si sono poi definitivamente affermati come Sandro Veronesi, Paolo Giordano e Roberto Cotroneo.

La Giuria, presieduta da Franco Cesati, è composta da Caterina Briganti, Silvia Gigli, Marcello Mancini, Gloria Manghetti, Fulvio Paloscia, Lorella Romagnoli e Francesco Tei. , ognuno dei quali, attenendosi al regolamento del Premio, propone due titoli di autori under 40 che hanno pubblicato durante l’anno, autori fra i quali vengono scelti i tre finalisti.

Per l’edizione 2019 i finalisti sono Giulia Caminito con “Un giorno verrà”, edito da Bompiani,

Giulia Caminito, Un giorno verrà, ed. Bompiani

Davide Coltri con “Dov’è casa mia”, edito da Minimum Fax e Serena Patrignanelli con “La fine dell’estate”, edito da NN.

Serena Patrignanelli, La fine dell’estate, ed NN

Il Premio Fiesole verrà assegnato sabato 23 novembre 2019, alle ore 17.00, presso la Sala del Basolato, in Piazza Mino. In quell’occasione, come ogni anno, verranno assegnati anche alcuni premi speciali a chi si è distinto nella diffusione della cultura.

Please follow and like us:
error20